Cosa vedere a Palermo

Palermo offre molti luoghi da vedere per i propri ospiti. La sua conformazione a croce, le sue aree pedonali, le chiese, la storia millenaria fanno di questa città un luogo imperdibile per chi viene in Sicilia. I posti da vedere sono tantissimi ma ne abbiamo selezionato alcuni che sono certamente imperdibili.

Palazzo Reale

Piazza Indipendenza, dal lunedì al sabato dalle ore 8,15 alle ore 17,40, domenica e festivi dalle ore 8,15 alle ore 21,00; ingresso euro 6,00 tel 091 7054006

Fino al 31 Agosto c’è la mostra su Ligabue intitolata “Tormenti ed incanti” che vale la pena di visitare perché fa conoscere i diversi esiti dell’opera dell’artista nel corso della sua attività declinati nelle diverse tecniche nelle quali Ligabue si è espresso.

L’oratorio di San Lorenzo

Via Immacolatella 5, Tel 0916118168, aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18, costo del biglietto euro 2,50

In esso si trova esposta un rifacimento della tela del Caravaggio “ La Natività” realizzata nel 1609 , trafugata si dice dalla mafia nel 1969 e che non fu più ritrovata, la visita risulta ancora più interessante perché ai lati dell’oratorio si trovano statue e putti che furono commissionate al Serpotta per fare da “ali” al quadro del Caravaggio e che declinano la vita dei Santi Francesco e Antonio protagonisti del quadro. La bellezza di queste sculture è da brivido per la loro plasticità e tridimensionalità.

Il Teatro Massimo

Piazza Verdi, costo del biglietto 8,00 euro. Per informazioni tel 091 6053267

Il teatro si può visitare tutti i giorni dalle 9,30 fino alle 18,00, con possibilità di scelta della lingua, e per la durata di 30 minuti potete ammirare la Sala grande , il salotto annesso al Palco Reale, la sala Pompeiana, la sala degli Stemmi, il Foyer, spazi ideati da G.B. Basile.

Palazzo Branciforte

Via Bara all’Olivella 2, tel 091 8887767, biglietto euro 7,00

Il palazzo si sviluppa su 5.650 metri quadrati di superficie, al primo piano è esposta la collezione archeologica di notevole pregio, al primo piano trovate le collezioni filatelica e numismatica e la Biblioteca con circa 50.000 volumi. Dalla sala di lettura si accede agli ambienti molto suggestivi del Monte di Santa Rosalia che nella composizione lignea ottocentesca custodiva tele e tessuti preziosi che i palermitani portavano in questo luogo per ottenere prestiti e finanziamenti ricevendo in cambio la necessaria liquidità.
Sempre a Palazzo Branciforte fino al 19 giugno sarà possibile visitare la mostra “Jean-Pierre Houel” che con le sue opere fece nascere nei più il desiderio di conoscere il paesaggio siciliano con le sue caratteristiche morfologiche. Nel 1776 Houel intraprese il Grande Tour della Sicilia al fine di pubblicare un’opera che illustrasse le bellezze naturali oltre ai costumi e gli usi della Sicilia

Il rientro a Castellamare vi darà il piacere di ammirare e apprezzare il mare che vi accompagnerà nella vostra strada di ritorno.

Teatro Massimo Palermo il leone

Le colonne di ingresso con il leone al Teatro Massimo di Palermo

Il palco reale all'interno del Teatro Massimo di Palermo

Il palco reale all’interno del Teatro Massimo di Palermo

[sgmb id=”1″]